CONDIVIDI

In seguito alla pubblicazione della notizia circa il sequestro disposto dal tribunale di Genova di alcuni liquidi cosiddetti “americani, riceviamo e pubblichiamo una nota ufficiale di Vapour International attraverso la quale dà annuncio di aver dato mandato allo studio legale Sutti di Milano di intraprendere iniziative volte alla tutela e alla salvaguardia dell’operato commerciale dell’azienda.

La Vapour International Doo ha avuto modo di apprendere da media di settore che la Vaporart Srl di Milano avrebbe ottenuto dal tribunale di Genova un sequestro relativo relativo ad alcuni prodotti e marchi su cui quest’ultima vanta diritti.
In realtà alla Vapour International non è ancora stato notificato nulla, così che risulta chiaro sia che tale sequestro sarebbe unicamente un provvedimento ottenuto provvisoriamente sulla base delle prospettazioni del richiedente e prima di aver sentito le ragioni della parte destinataria, sia che è il richiedente l’unica parte che poteva essere al corrente della sua esistenza e che può impegnarsi, per finalità tanto ovvie quanto illegittime, a sventolarlo in giro a danno della Vapour International per danneggiarne reputazione e rapporti commerciali del tutto a prescindere dal fatto che tale sequestro possa venire presto annullato quando la Vapour International avrà la possibilità di sottoporre la realtà dei fatti al giudice, e in particolare non solo la perfetta correttezza del proprio operato ma gli illeciti che appaiono invece coinvolti nella produzione e commercializzazione dei prodotti trattati dalla Vaporart (cfr. https://www.reddit.com/r/electronic_cigarette/comments/4ycob9/hmd_stealing_ejuice_from_virtue_vape/).
Per questo la Vapour International ha già dato mandato allo studio legale Sutti di Milano di indagare su quando sta succedendo e di reagire nel modo più deciso e in ogni sede a questo attacco che apertamente mira a minare il crescente successo dell’azienda nel mercato italiano.

Firmato in originale
Vapour International Doo