Testata giornalistica destinata agli operatori del settore delle sigarette elettroniche - Registrazione Tribunale di Roma: 234/2015; Registro Operatori della Comunicazione: 29956/2017 - Best Edizioni srls, viale Bruno Buozzi 47, Roma - Partita Iva 14153851002

Magazzini e merce Svapoweb sotto sequestro

L’accusa è pesante: evasione fiscale per merce per quasi un milione di euro. Se dimostrata può portare ad una condanna fino a sei anni di reclusione. Al centro della vicenda è l’azienda Svapoweb srl, leader nella vendita online di prodotti del fumo elettronico.

Nella mattinata odierna i carabinieri della stazione di Airola, coadiuvati dagli agenti doganali di Napoli, hanno effettuato perquisizioni presso lo stabilimento aziendale della Svapoweb Srl di corso Caudino ad Airona, nel beneventano. Sarebbero intervenuti in seguito a segnalazione. Sotto osservazione tutti i documenti relativi all’import-export con la Slovenia e relative fatture. Il magazzino e tutto il materiale contenuto è stato sottoposto a sequestro secondo l’articolo 354 del codice di procedura penale. Spetterà al magistrato competente disporre ora l’eventuale convalida del provvedimento.

“Da parte dei miei assistiti – commenta l’avvocato Vittorio Fucci, difensore degli amministratori della Svapoweb Srl – non c’è stato alcunché di fraudolento. Sia Salvatore Agosta, in qualità di amministratore legale, che Arcangelo Bove, in qualità di socio, stanno già provvedendo a produrre la documentazione richiesta. Nella fattispecie si tratta di fatture relative a merce arrivata nello stabilimento tra il 25 e il 26 febbraio scorsi, con postdatazione di pagamento a 180 giorni. Nei prossimi giorni provvederemo a produrre tutto quanto richiesto dall’autorità giudiziaria. A riprova dell’inconsistenza di quanto accaduto basti pensare che sul verbale di sequestro non sono stati neppure inseriti eventuali capi d’imputazione”.

sigmagazine-babylon_artemis

 

Articoli correlati