Testata giornalistica destinata agli operatori del settore delle sigarette elettroniche - Registrazione Tribunale di Roma: 234/2015; Registro Operatori della Comunicazione: 29956/2017 - Best Edizioni srls, viale Bruno Buozzi 47, Roma - Partita Iva 14153851002

SVAPOWORLD – Notizie internazionali dal 15 al 21 aprile

GermaniaCalo introiti da tasse sul tabacco, i vapers temono il cattivo esempio italiano
Il buon andamento dell’economia rende felice il fisco tedesco che, anno dopo anno, registra numeri da record. Una delle poche voci negative è invece quella degli introiti dal tabacco. Per il nuovo ministro delle Finanze, Olaf Scholz, si porrà presto il problema di come rimediare e il mondo dei Dampfer tedeschi teme che l’occhio del Finanzamt possa rivolgersi sul loro settore, come avvenuto in Italia, esempio negativo esplicitamente citato da Egarage, la rivista online del vaping in Germania. L’esempio italiano può fare scuola, scrive il magazine, anche a costo di tacere sugli aspetti della salute e sull’opportunità che la sigaretta elettronica offre a tanti fumatori di abbandonare per sempre il tabacco. Per ora non vi sono tuttavia indizi in tal senso. L’unica notizia certa è che nel primo trimestre del 2018 gli introiti fiscali da vendita di sigarette sono calati del 5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, a fronte di un calo di vendite del 7%.

Stati UnitiStudio, benefici del vaping molto superiori ai rischi: 3,3 mln persone possono essere salvate
I benefici del vaping come metodo per smettere di fumare sono di gran lunga superiori ai rischi connessi alla possibilità che i giovani passino dalla sigaretta elettronica a quella tradizionale. Lo rivela un nuovo studio pubblicato sul Nicotine & Tobacco Research, firmato dai professori Kenneth E. Warner e David Mendez. La ricerca ipotizza anche, sulla base di simulazioni, che l’utilizzo della sigaretta elettronica possa salvare la vita di 3,3 milioni di persone entro il 2070. Nella sezione dedicata alle patologie causate dal fumo del sito Futurity che raccoglie opinioni e ricerche dalle migliori università americane,uno degli autori, Kenneth Warner (che è stato preside dell’University of Michigan School of Public Health) ha aggiunto che “lo studio non dirà una volta per tutte la parola definitiva sull’argomento ma offre risultati sulla base delle più aggiornate informazioni sulla materia”.

FranciaOn line il sito che accompagna i tabaccai nell’universo dello svapo
Grandi movimenti sono in corso in Francia nel mondo del tabacco. Il progressivo passaggio dei consumatori dal fumo allo svapo e l’azione decisa del governo contro il tabacco con l’aumento progressivo delle sigarette hanno già da qualche tempo messo in allarme la reattiva federazione dei tabaccai d’Oltralpe che vuole spingere con decisione i suoi associati a entrare nell’universo del vaping. E così, nonostante preoccupazioni e critiche espresse dagli operatori del settore del vaping francese, la federazione ha avviato la prima iniziativa in merito: il sito “Buraliste de la Vape”, un programma di accompagnamento per i tabaccai che vogliono orientarsi nel mondo del vaping. Su Sigmagazine maggiori dettagli sull’iniziativa.

Stati UnitiPhilip Morris, il tabacco del futuro solo attraverso i riscaldatori
Un futuro senza fumo? È quello che promette di immaginare il gigante del tabacco Philip Morris. Ma di sicuro non un futuro senza tabacco, visto che il gigante del settore punta molte carte sul suo nuovo prodotto di riscaldatore del tabacco, secondo i dati forniti dalla stessa azienda ormai adottato da oltre un milione di consumatori.

GallesSi riapre la caccia agli aromi dolci: attirano i giovanissimi
Prosegue la campagna intimidatoria sul pericolo che i giovanissimi si avvicinino al fumo attraverso la sigaretta elettronica. Nonostante gli studi scientifici abbiano relativizzato molto questo timore (l’ultimo, realizzato da Riccardo Polosa e Konstantinos Farsalinos, è stato illustrato su Sigmagazine), il dibattito prosegue sui media (questa settimana è stato il turno della stampa belga) e tra alcuni operatori del settore medico che propongono provvedimenti restrittivi sui prodotti del vaping. Capita così che, nonostante la Gran Bretagna sia il paese più all’avanguardia nella diffusione dell’ecig come metodo anti-fumo, i responsabili sanitari del Galles chiedano a gran voce l’introduzione di un divieto per gli aromi dolci: motivo, neanche a dirlo, il pericolo che attirino i giovanissimi.

Stati UnitiPresto meno nicotina nelle sigarette
Se n’era parlato già il mese scorso, ma negli Stati Uniti l’ipotesi procede a passi spediti: diminuire il tasso di nicotina contenuto nelle sigarette. Una misura che punta a rendere i fumatori meno dipendenti dal tabacco. Ma che trova l’ostilità delle multinazionali del settore, già pronte a lanciare una controffensiva giudiziaria.

CongoDivieto di fumo in luoghi pubblici
Qualcosa si muove anche in Africa, il continente che assieme all’Asia ha fatto registrare un aumento complessivo del numero dei fumatori. In Congo il Consiglio dei ministri ha approvato una nuova legge anti-tabacco che prevede come misura chiave il divieto di fumare in ogni luogo pubblico. Un passo in avanti che, si spera, produrrà benefici e potrà essere d’esempio ai legislatori di altri Stati africani.

Stati UnitiElettori Florida voteranno a novembre per vietare vaping in ristoranti
È fissato per novembre il voto dei cittadini della Florida per decidere se vietare l’utilizzo della sigaretta elettronica nei ristoranti. La proposta, assieme ad altre su temi anche molto differenti, farà parte del pacchetto scelto da un’apposita commissione che si riunisce ogni venti anni per invitare gli elettori ad approvare o meno cambiamenti alla costituzione dello Stato americano. Per entrare in costituzione, la proposta deve ottenere il 60% dei voti favorevoli.

Stati UnitiNew York, legge vieta distribuzione gratuita di ecig ai minori
Il governatore di New York Andrew Cuomo ha firmato una legge che proibisce la distribuzione gratuita di sigarette elettroniche ai minorenni. La legge aggiunge un tassello agli sforzi dell’amministrazione cittadina per rendere più difficile l’accesso alle sigarette elettroniche specialmente ai minori. In autunno il Clean Indoor Air Act era stato esteso all’ecig, vietandone l’uso in ristoranti, bar e luoghi di lavoro, nel luglio precedente si era proibito svapare in ogni tipo di scuola, pubblica e privata. Nello Stato dell’Alaska è allo studio una legge per vietare ai minori la vendita di ecig.

ItaliaGuida al futuro delle fiere del vaping
Per chi se lo fosse perso, Sigmagazine ha riproposto sull’edizione online un approfondito articolo pubblicato sul bimestrale cartaceo che delinea le nuove regole per fiere e mostre mercato del vaping. Il settore è oggetto di continue modifiche normative, la guida si offre come un utile strumento per arginare le incertezze degli operatori.

 

Articoli correlati