CONDIVIDI

di Barbara Mennitti

La deputata neozelandese Nicky Wagner coglie l’opportunità del rapporto “Smoke and Vapour” pubblicato dal think tank New Zealand Initiative per ribadire che è arrivato il momento di legalizzare il vaping nel Paese. O meglio, di rendere legale la vendita di liquidi con nicotina ai maggiorenni, al momento ancora solo tollerata. Wagner ha presentato un emendamento allo Smoke-free Environment Act che regolamenterebbe in questo senso il mercato del vaping. “Lo scopo della mia proposta – spiega in un comunicato stampa – è aiutare i grandi fumatori a smettere, facilitando l’accesso ad alternative meno dannose e contribuendo a raggiungere l’obiettivo di una Nuova Zelanda senza fumo entro il 2025”.
Wagner elogia il report redatto dalla ricercatrice Jerena Jeram e sottolinea come la recente decisione del tribunale di Wellington di permettere la vendita di prodotti alternativi (escluso il tabacco da masticare e per uso orale), abbia aperto il dibattito sulla riduzione del danno. Insomma, la deputata è decisa a battere il ferro finché è caldo e si dichiara ansiosa di “discutere in commissione parlamentare come regolamentare sigarette elettroniche e vaping”. E pur ribadendo che l’ecigarette debba essere inquadrata come strumento che aiuti i fumatori a smettere, Nicky Wagner è fermissima su un punto: la vendita di liquidi per sigarette elettroniche contenenti nicotina va legalizzata subito.