CONDIVIDI

di Barbara Mennitti

Si chiama Vaepology Learning Centre ed è lo strumento che manca nel mondo del vaping. Creato dall’associazione canadese Vaep (Vaping advocacy and education project inc.) il Learning centre vuole essere in pratica una biblioteca online di tutta la produzione scientifica a supporto della sigaretta elettronica. Un progetto importante, che è già costato allo staff tre mesi di lavoro full time, con lo scopo di offrire informazione ed educazione sul vaping, basate sulle evidenze scientifiche. Sebbene non ancora disponibile, una versione test del progetto è già fruibile in lingua inglese al target dichiarato: il pubblico generale e i professionisti della salute.
La ricerca nella libreria potrà essere svolta in diversi modi: inserendo una parola chiave o il nome dell’autore di una ricerca, oppure scegliendo una categoria pre-impostata, per esempio “eliquids” o “passive vaping”. Cliccando su quest’ultimo appaiono 11 studi scientifici da consultare. Per ciascuno viene fornito un sunto, i riferimenti degli autori e l’articolo originale (per intero se è open source). Le categorie al momento sono 30, ma una volta che il sito sarà ultimato dovrebbero essere fra 200 e 300.
Un’altra sezione del sito si occuperà dei “miti” sulla sigaretta elettronica, tutte quelle false notizie che sono diventati luoghi comuni a furia di essere rilanciate sui media. Qui si parte dal mito, per esempio: “il vaping non aiuta a smettere di fumare o a ridurre il numero di sigarette”. Cliccandoci sopra, appaiono i fatti che confutano l’affermazione. Selezionando ancora ciascun fatto, compaiono le prove scientifiche che li sostengono, in sunto e poi per esteso con autori dello studio e tutti i riferimenti bibliografici. Il Learning centre si doterà anche di una video libreria, partendo dalle oltre 100 clip già pubblicate sul canale youtube di Vaep. È prevista anche la creazione di tutorial animati su concetti chiave basilari del vaping, per raggiungere tutti gli strati del pubblico.
Naturalmente un progetto così ambizioso e così importante ha bisogno di aiuto. Allo scopo di raccogliere piccole donazioni, Vaep offre ai negozi di sigarette elettroniche di localizzarsi su una mappa mondiale al costo iniziale di 30 dollari (più 15 per ogni mese successivo). In fondo un piccolo costo per un grande progetto.