CONDIVIDI

di Stefano Caliciuri

Le confezioni di liquido di ricarica contenenti nicotina devono contenere il foglietto illustrativo delle informazioni a tutela del consumatore. Insomma, il classico bugiardino come nelle confezioni dei medicinali. Lo prevede la Direttiva europea sui tabacchi e prodotti liquidi da inalazione poiché la nicotina è considerata una sostanza tossica. La Commissione europea ha iniziato così a ritirare dal mercato i liquidi contenenti nicotina privi delle necessarie istruzioni.
Il servizio a tutela del consumatore dell’Unione europea ha dunque ritirato dal mercato, dando la massima allerta, i liquidi Wonder Worm della Charlie’s Chalk Dust 3mg. L’iniziativa è partita dall’Irlanda perché i liquidi coinvolti risultato lì notificati. Le misure adottate nei confronti del distributore è il ritiro immediato dal mercato. Il caso crea un precedente e potrebbe coinvolgere anche altri noti liquidi attualmente in commercio negli altri Paesi dell’Unione e che a macchia di leopardo potrebbero essere soggetti alla lente d’ingrandimento del servizio a tutela dei consumatori.