CONDIVIDI

di Stefano Caliciuri

Stanno facendo molto rumore le conclusioni della relazione della commissione parlamentare scienza e tecnologia del parlamento britannico. Per la prima volta una importante istituzione si è espressa totalmente a sostegno della sigaretta elettronica, riconosciuto formalmente come il principale strumento di riduzione del danno. La prima grande azienda ad aver commentato pubblicamente la notizia è stata Fontem Ventures, la controllata di Imperial Brands specializzata nei prodotti del vaping.
Fontem Ventures – si legge nel comunicato diramato alla stampa – sostiene con tutto il cuore le raccomandazioni del comitato scientifico e tecnologico della Camera dei Comuni del Regno Unito per allentare le norme restrittive che ostacolano il settore dello svapo”. Una importante presa di posizione che potrebbe aprire spiragli inaspettati nella discussione politica e sanitaria internazionale. Sino ad oggi il mondo delle multinazionali del tabacco e quello delle aziende del vaping è sempre sembrato contrapporsi. Con la nota di Fontem Ventures invece si ha un importante riavvicinamento che potrebbe segnare anche una unità di intenti perlomeno nel breve periodo. Alleggerimento della normativa, detassazione e pubblicità legale potrebbero essere i capisaldi attorno cui costruire la nuova alleanza. “Le attuali normative che limitano la pubblicità dei prodotti del vaping – commenta Ross Parker, direttore della comunicazione di Fontem Ventures – hanno ostacolato i nostri progressi. Abbiamo a lungo sostenuto che le sigarette elettroniche sono un’alternativa meno dannosa per i fumatori adulti. Attualmente, il 40% dei fumatori britannici non ha nemmeno provato a svapare e l’adozione di un approccio più progressivo alla pubblicità migliorerebbe l’educazione sui benefici dello svapo. Queste restrizioni pubblicitarie rappresentano attualmente il principale ostacolo per i fumatori che sperimentano un’alternativa meno dannosa al tabacco combustibile. Nello scorso mese di giugno Fontem Ventures ha pubblicato una ricerca scientifica che dimostra che i livelli di tossicità nelle sigarette elettroniche sono ridotte fino al 99% rispetto al fumo di sigaretta.