CONDIVIDI

di Barbara Mennitti

Settantasette espositori provenienti da dodici diversi Paesi fra produttori di liquidi, di hardware, di accessori, distributori, negozi, modder e associazioni di categoria. Questi i numeri del Vapitaly Pro, la fiera dedicata esclusivamente agli operatori del settore del vaping che si terrà presso i padiglioni della Nuova Fiera di Roma fra pochi giorni, il 18 e il 19 novembre prossimi. La rappresentanza più folta è, come sempre, quella dei produttori di liquidi con 55 espositori presenti. Fra questi, tantissimi i marchi italiani, ma anche statunitensi, francesi, malesi, rumeni, britannici, canadesi, ciprioti, croati, croati e maltesi. Fra i produttori di hardware è invece la Cina a farla da padrona con sei diversi espositori sui dodici totali.
Dopo il successo dello scorso anno, dunque, Vapitaly Pro cerca di fare il bis. Per questa seconda edizione gli organizzatori hanno scelto di aumentare lo spazio espositivo, scegliendo il Padiglione 4 della Nuova Fiera di Roma, il grande polo fieristico della capitale. In entrambi i giorni, domenica e lunedì, i cancelli dell’esposizione apriranno alle 10 e chiuderanno alle 18. Come ricordato, l’accesso è riservato esclusivamente agli operatori del settore (negozianti, grossisti, distributori, importatori, produttori, etc.), che possono richiedere il biglietto d’ingresso registrandosi sul sito di Vapitaly. Al contrario della prima edizione, quest’anno l’ingresso alla fiera è gratuito; rimane invece vietata la vendita diretta. Per accedere al Padiglione 4 si consiglia di recarsi all’ingresso Est della Nuova Fiera di Roma, in via A. G. Eiffel.