CONDIVIDI

di Barbara Mennitti

Eurispes, società di studi e statistiche economiche e politiche, ha concluso la prima fase della ricerca sul mercato delle sigarette elettroniche in Italia, intitolata “Verso la riduzione del danno. Il mondo del vaping alla luce della nuova regolamentazione fiscale”. Oltre 500 operatori del settore sono stati intervistati per dar vita al più ampio studio mai effettuato sul giovane comparto. L’analisi scaturita dell’elaborazione dei dati, consta di quasi 150 pagine in cui vengono sviscerate criticità normative e opportunità per la sanità pubblica in ottica di riduzione del danno. Lo studio – spiega Alberto Baldazzi, coordinatore della ricerca – propone un focus sul mondo della sigaretta elettronica che si avvale della prima rilevazione tra gli operatori del settore. La ricerca comprende l’aggiornamento delle evidenze scientifiche, i confronti internazionali sul piano regolatorio e venti interviste in profondità a personalità del mondo scientifico e clinico, delle istituzioni sanitarie nazionali e della comunicazione”.
La ricerca sarà presentata a partire dalle ore 11,30 di mercoledì 12 dicembre presso la sala Cristallo dell’Hotel Nazionale in piazza Montecitorio a Roma. Interverranno, oltre allo stesso Baldazzi e al presidente di Eurispes, Gian Maria Fara, anche Riccardo Polosa, responsabile del Center of Excellence for the Acceleration of Harm Reduction dell’Università di Catania; Mauro Ruggeri, Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie; Antonella Panuzzo, presidente di UniEcig, associazione degli esercenti del vaping; Dario Colaianni, presidente  di Coiv, Coalizione Operatori Italiani Vaping; Mosè Giacomello, presidente di Vapitaly. Coordinerà i lavori Stefano Caliciuri, direttore della rivista Sigmagazine.
Per ragioni organizzative è necessario confermare la propria presenza inviando una mail a: ufficiostampa@eurispes.eu