Testata giornalistica destinata agli operatori del settore delle sigarette elettroniche - Registrazione Tribunale di Roma: 234/2015; Registro Operatori della Comunicazione: 29956/2017 - Best Edizioni srls, viale Bruno Buozzi 47, Roma - Partita Iva 14153851002

India, operativo il divieto totale di vendita e utilizzo di sigarette elettroniche

Approvato in seconda lettura dalla camera alta del Parlamento il disegno di legge che mette fine al mercato del vaping su tutto il territorio indiano.

La camera alta del parlamento indiano, il Rajya Sabha, ha approvato un disegno di legge per vietare la produzione, il commercio, il trasporto, lo stoccaggio e la pubblicità di sigarette elettroniche nel paese. La nuova legge, approvata alla camera bassa del Parlamento all’inizio di questo mese, sostituisce un’ordinanza provvisoria emessa dal governo a settembre. La prima trasgressione sarà sanzionata con una multa fino a 1200 euro e la reclusione fino a un anno. In caso di reiterazione, la multa sarà aumentata di cinque volte e la reclusione fino a tre anni. Durante il dibattito sul disegno di legge, alcuni legislatori hanno espresso preoccupazione per il fatto che il governo avrebbe ceduto alle pressioni dell’industria del tabacco. vano il tentativo di estendere il divieto anche al tabacco greggio e alle sigarette tradizionalii. “Lo abbiamo fatto con un’intenzione molto pia. Non vi è alcun interesse personale“, è stato il commento del ministro della Sanità, Harsh Vardhan. Soddisfazione espressa anche dal ministro dell’economia Nirmala Sitharaman (in foto).

Articoli correlati