Testata giornalistica destinata agli operatori del settore delle sigarette elettroniche - Registrazione Tribunale di Roma: 234/2015; Registro Operatori della Comunicazione: 29956/2017 - Best Edizioni srls, viale Bruno Buozzi 47, Roma - Partita Iva 14153851002

Bruxelles, anche l’onorevole Fiocchi manifesta per salvare per gli aromi

L'europarlamentare ha partecipato alla dimostrazione organizzata a Bruxelles dall'associazione internazionale dei consumatori World Vapers’ Alliance.

Anche l’europarlamentare italiano Pietro Fiocchi ha preso parte al terzo evento della campagna europea in difesa degli aromi per sigarette elettroniche, FlavoursMatter, organizzata dall’associazione internazionale dei consumatori World Vapers’ Alliance. Dopo Stoccolma e l’Aia, l’istallazione artistica su quattro ruote di Wva ha fatto oggi tappa a Bruxelles, proprio di fronte al Parlamento europeo. Lo scopo, ovviamente, è quello di sensibilizzare le istituzioni comunitarie e gli europarlamentari sull’importanza che i gusti nei liquidi per e-cigarette rivestono per i fumatori.
Gli aromi svolgono un ruolo cruciale nell’aiutare i consumatori a smettere di fumare – ha spiegato Michael Landl, direttore dell’associazione – Milioni di europei hanno già smesso passando al vaping. La varietà di gusti è uno dei motivi più importanti per cui molte persone passano alle sigarette elettroniche e non tornano mai più a fumare. Abbiamo già visto che svapare funziona. Ha aiutato milioni di persone a cambiare vita e ora abbiamo bisogno di politiche per recuperare il ritardo. Pertanto, siamo lieti che alcuni eurodeputati siano con noi e aiutino a difendere gli aromi”.
Il riferimento è soprattutto a Pietro Fiocchi, componente della commissione parlamentare per la lotta contro il cancro Beca, al cui lavoro si deve in gran parte l’apertura al vaping nel rapporto redatto dal Parlamento sul Piano europeo contro il cancro. “Siamo tutti d’accordo sul fatto che non fumare sia la scelta migliore – ha commentato Fiocchi – ma sappiamo anche molto bene che aumenti e limitazioni delle tasse non sono soluzioni che funzionano. Credo fermamente che i sistemi alternativi al fumo tradizionale siano il più grande strumento per ridurre notevolmente la percentuale di malattie polmonari e di cancro. Qualsiasi approccio ideologico contro tali sistemi è negativo e contro qualsiasi dato scientifico”.
La campagna europea a favore degli aromi di Wva continuerà, nella speranza di fare arrivare alle orecchie dei responsabili politici e dell’opinione pubblica il ruolo fondamentale dei liquidi aromatizzati nell’aiutare i fumatori a liberarsi della loro dannosa abitudine. “I dati dimostrano che gli adulti che svapano sigarette elettroniche aromatizzate – ha concluso Landl – hanno il 230% di probabilità in più di smettere di fumare rispetto a quelli che usano sigarette elettroniche non aromatizzate. Dobbiamo assicurarci che se ne tenga conto quando verranno redatte le prossime normative. Ecco perché siamo qui a Bruxelles con un semplice messaggio: gli aromi sono importanti”.
L’europarlamentare Pietro Fiocchi e Michael Landl saranno ospiti al Vapitaly che si terrà il 14-15 e 16 maggio. Fiocchi parteciperà al convegno “Fiscalità nazionale e direttive europee: scenari e prospettive” di sabato 14 maggio alle ore 11.30; Michael Landl sarà fra i relatori del convegno “In difesa degli aromi” che si terrà domenica 15 maggio sempre alle ore 11.30.

Articoli correlati