Testata giornalistica destinata agli operatori del settore delle sigarette elettroniche - Registrazione Tribunale di Roma: 234/2015; Registro Operatori della Comunicazione: 29956/2017 - Best Edizioni srls, viale Bruno Buozzi 47, Roma - Partita Iva 14153851002

Tpd, anche Big Ben ha detto stop

Anche il Regno Unito ha recepito la direttiva europea sui tabacchi e prodotti da inalazione. A differenza dell'Italia ha già reso nota la tassa di registro che produttori, distributori e importatori dovranno versare per ogni prodotto notificato.

Shop online a rischio chiusura entro un mese

Il governo spagnolo guidato da Rajoy starebbe vagliando l'ipotesi di chiudere gli shop online dedicati al fumo elettronico in attuazione della direttiva europa sui tabacchi. E allo stesso tempo aiutare i piccoli negozianti su strada.

Tre anni di carcere per aver venduto una ecig

Un commerciante indiano è stato condannato a trentasei mesi di galera per aver venduto sigarette elettroniche. Il giudice ha individuato nella nicotina "una sostanza altamente tossica e potenzialmente mortale". Intanto l'India è il secondo produttore di tabacco al mondo e un milione di indiani muoiono ogni anno per il fumo.

Vaping, si abbatte un altro divieto

Anche il Kansas allarga le maglie nei confronti della ecig. Jim Howell, presidente della commissione Salute che ha deciso il provvedimento: "Dobbiamo puntare su questi prodotti. Non sono sigarette, non è tabacco, è semplicemente vapore acqueo".

Scozia controcorrente, ecig permessa in ospedale

Il Servizio Sanitario Nazionale di Glasgow e Clyde ha abolito il divieto di utilizzare la sigaretta elettronica nelle pertinenze esterne degli ospedali. La decisione nasce dalla convinzione che questa scelta consentirà ad un numero sempre maggiore di persone di smettere di fumare.

Flappy Bird, videogioco per Evic Mini

L'Evic Mini di Joyetech dimostra la sua versatilità trasformandosi in un videogioco ideale per far passare il tempo nei momenti vuoti della giornata. Ma non potrà essere usata come vaporizzatore. E quindi a che serve?

Galles, due vapers in corsa alle elezioni

A fare campagna elettorale per i diritti dei vapers saranno Lee Walls e Bernice Evans. Il primo sfiderà direttamente Mark Drakeford, ministro della salute in carica, nel suo collegio di Cardiff ovest. Evans sarà invece candidata al seggio regionale del distretto South Wales Central.

A…

Leicester capolista nel calcio e nel vaping

La cittadina inglese sta vivendo un sogno: vincere la Premier League di calcio. L'euforia e il seguito allo stadio è spesso utilizzata dall'associazione anti tabacco anche per veicolare i messaggi positivi delle ecig.

Regno Unito, Tpd partecipata e trasparente

Ancora una volta i britannici si dimostrano culla della democrazia, dove è lo Stato, il governo, al servizio dei cittadini e non viceversa. La Tpd sarà recepita in trasparenza e con la più ampia partecipazione. Attivata anche una casella mail governativa per richiedere informazioni o partecipare alla discussione.

Gaiatrend alla conquista dell’America

L'azienda francese apre una filiale negli Stati Uniti. Quindici nuovi liquidi destinati al mercato d'oltreoceano. Arnaud Dumas de Rauly: "Garantiremo trasparenza e sicurezza come se fossero prodotti per il mercato europeo. Vogliamo educare anche il consumatore statunitense a saper scegliere la qualità".

L’occhio del Grande Fratello sulle recensioni del vaping

E' in corso una ricerca dell'Università del Kentucky per monitorare e analizzare i messaggi social che hanno come oggetto la sigaretta elettronica, liquidi e accessori. L'obiettivo è verificare quanti di essi possano essere considerati reali e quanti invece scritti su commissione delle aziende.

Finlandia, vaping: sarà un bagno di sangue

Divieto di vendite a distanza, sia on line che per posta; divieto di esposizione di prodotti in vetrina e sugli scaffali; divieto di utilizzo anche in alcuni luoghi all'aperto; vendita consentita solo su catalogo; licenze a pagamento. Tempi duri per il vaping finlandese.

In Galles i vapers cantano vittoria

La proposta di legge della maggioranza laburista per proibire l'uso della sigaretta elettronica nei luoghi pubblici e in presenza di minori è stata bocciata dall'Assemblea nazionale gallese per un solo voto. Una vittoria per l'intero mondo del vaping alla vigilia della Tpd.

Ungheria verso il divieto di nicotina e aromi?

Il Paese magiaro sta definendo il recepimento della Direttiva europea sui tabacchi. Si profila l'adozione della legge più restrittiva in materia di sigaretta elettronica. Oltre a dover soddisfare tutte le nuove norme di certificazione, i liquidi non potranno contenere nicotina, aromi o additivi.