Testata giornalistica destinata agli operatori del settore delle sigarette elettroniche - Registrazione Tribunale di Roma: 234/2015; Registro Operatori della Comunicazione: 29956/2017 - Best Edizioni srls, viale Bruno Buozzi 47, Roma - Partita Iva 14153851002
navigazione Tag

australia

L’appello di 70 medici: “Con la sigaretta elettronica meno morti e malattie”

Settanta autorevoli professionisti sanitari australiani chiedono al National Health and Medical Research Council – il principale ente di ricerca del Paese – di condurre un esame attento e aggiornato delle novità scientifiche emerse sulla sigaretta elettronica. La richiesta arriva all’istituzione sanitaria tramite una lettera firmata da accademici, ricercatori e clinici con un interesse specifico nella […]

Psichiatria, sigaretta elettronica porta vantaggi sui pazienti fumatori

È il Royal Australian and New Zealand College of Psychiatrists a intervenire nel dibattito in corso in Australia sull’opportunità di abolire il divieto di vendita di liquidi per sigarette elettronica contenenti nicotina. In un documento presentato al governo federale, i medici psichiatri chiedono al governo di permettere la circolazione di uno strumento dal quale i […]

Medici australiani: “La sigaretta elettronica è strumento a rischio ridotto”

di Barbara Mennitti Non si arrendono in Australia i medici sostenitori della sigaretta elettronica. Lo scorso febbraio la Therapeutic Good Administration, l’agenzia regolatoria australiana per i prodotti farmaceutici e i dispositivi medici, pur consentendo invece la commercializzazione di quelli nicotine free, ha confermato il divieto di vendita e di possesso di liquidi contenenti nicotina. Una […]

“Contro la sigaretta elettronica argomentazioni strane e sconcertanti”

di Beatrice Mauri Dopo gli accademici e i ricercatori, anche la politica in Australia si muove contro il divieto per le sigarette elettroniche con nicotina. È stato il senatore liberal James Paterson a gettare il dubbio, definendo alcune delle argomentazioni contro le ecig “sconcertanti e strane” ed esprimendo la speranza che, invece di bloccarlo, il […]