Testata giornalistica destinata agli operatori del settore delle sigarette elettroniche - Registrazione Tribunale di Roma: 234/2015; Registro Operatori della Comunicazione: 29956/2017 - Best Edizioni srls, viale Bruno Buozzi 47, Roma - Partita Iva 14153851002
navigazione Tag

mef

Sigarette elettroniche, quando Laura Castelli diceva "No Tax"

La politica ha forse la memoria corta, ma il web ricorda benissimo. È passato poco meno di un anno da quando venne organizzata la manifestazione nazionale a difesa del comparto della sigaretta elettronica di fronte a Montecitorio. Allora operatori e consumatori protestavano contro il cosiddetto emendamento Vicari, che assoggettava la filiera al controllo dell’Agenzia dei […]

“Non basta parlare di Europa, bisogna comportarsi da europei”

Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta di Mosè Giacomello (presidente Vapitaly) al sottosegretario Benedetto Della Vedova, senatore che ha partecipato a due edizioni della fiera internazionale della sigaretta elettronica ed è più volte intervenuto a sostegno del settore. Egregio Sen. Della Vedova, seguo con interesse il suo impegno in una lista politica che mette l’Europa […]

Sigarette elettroniche, Boccadutri: Mef e Aams non hanno ceduto

Sergio Boccadutri, palermitano, classe ’76, deputato Dem, è stato tra i protagonisti della battaglia parlamentare che ha avuto come oggetto del contendere la nuova regolamentazione della sigaretta elettronica. Fino ad ora non aveva parlato pubblicamente, ha lavorato a livello istituzionale con emendamenti, interventi in aula e in commissione. Sono quattro le priorità su cui, di […]

Sigarette elettroniche, il governo lavora su nuovo testo di riforma

Rispistino dell’online; riconoscimento dello status di “negozio specializzato in sigarette elettroniche” per le attività con vendita prevalente di liquidi,  hardware e accessori; mantenimento della libertà di approvvigionamento presso i Depositi fiscali; tassa sui liquidi con e senza nicotina di 1,9 euro a flacone da 10 ml. Sono le ipotesi di riformulazione del cosiddetto emendamento Vicari […]

Vapit risponde a Intergruppo: “Fai-da-te legittimo, la tassa no”

All'intergruppo parlamentare che ha lamentato il mancato introito preventivato derivante dall'imposta sulle sigarette elettroniche anche a causa di acquisti di prodotti esteri e fai da te risponde Vapit, l'associazione dei consumatori: "Non viene infranta alcune legge ma soprattutto il vapore non è tabacco, sarebbe come tassare l'acqua per il consumo di alcoolici".

Sole24Ore, dal fumo elettronico incassato 90% meno di quanto previsto

Le casse erariali piangono. Doveva essere una tassa per tutti ed invece le previsioni sono state smentite del 90 per cento. A fronte di un preventivo di 112 milioni di euro finora sono stati incassati poco più di 11 milioni di euro. Perché? Certamente per la tassa considerata troppo alta ma soprattutto perché i  controlli […]