CONDIVIDI

di Stefano Caliciuri

Nessun legame tra la vicenda giudiziaria che ha coinvolto Ramon Vallar e l’azienda proprietaria del marchio Smooke. Tutti i fatti sono riconducibili ad eventi esterni, comportamenti personali e non legati all’attività del fumo elettronico“. E’ quanto riferisce la direzione aziendale di Diprintech, l’azienda che detiene la proprietà del marchio Smooke. La comunicazione è stata anche inviata agli oltre 150 affiliati alla catena della rete vendita. “In relazione agli spiacevoli avvenimenti accaduti lo scorso venerdì 27 ottobre – si legge nel comunicato – si comunica che le vicende personali dell’allora amministratore unico, ad oggi da verificare e chiarire, sono completamente estranee alla società stessa. Pertanto, garantiamo l’operatività aziendale senza alcune variazione“. L’arresto di Vallar non pregiudica dunque l’attività dei negozi affiliati e neppure la distribuzione dalla casa madre. Il dispositivo che ha colpito Vallar in via cautelare: spetterà al giudice stabilire le sue eventuali responsabilità negli illeciti contestati.