CONDIVIDI

di Stefano Caliciuri

Nonostante il periodo non sia dei migliori, neppure i malviventi hanno compassione per i rivenditori del vaping. O forse è proprio la situazione fiscale ad attirare l’attenzione di qualche ladruncolo senza scrupoli. Tra la notte di sabato 2 e il pomeriggio di domenica 3 il magazzino dello shop online SenzaFiltro è stato oggetto di un furto. Andrea Balducci, il titolare dello shop, ha sporto denuncia dopo aver quantificato il valore della merce rubata in 5mila euro. Non è una somma ingente – commenta – forse è addirittura superiore il danno alla struttura. Ma in questo periodo è un altro colpo che rischia di aggiungere difficoltà a difficoltà“. L’azione si è probabilmente svolta in fretta e senza una idea precisa di cosa rubare. Lo evidenziano anche le foto con quello che rimane della merce che pare esser stata asportata casualmente soprattutto per quanto riguarda i liquidi. L’elenco della merce rubata è composto da aromi concentrati (Dea, Etò, Ecig, La Tabaccheria, Azhad Elixirs, Tnt-Vape, Suprem-e, Kings Crest, Vaponaute); sigarette elettroniche (starter kit Justfog, Lost Vape), atomizzatori (Exvape, Vandy Vape), accessori vari (Coil master, Geek Vape, Vandy Vape, Youde, Thunderhead).
L’indagine è stata avviata dalla questura di Bari, città in cui ha sede la società ed ospita il magazzino di SenzaFiltro Shop.