CONDIVIDI

di Stefano Caliciuri

Seppure sia solo da poco tempo direttore del centro di ricerca italiano per la riduzione del danno da fumo (Coehar), il professor Riccardo Polosa ha già attrezzato e rodato la macchina organizzativa e comunicativa. In medicina e nella ricerca è fondamentale riuscire a veicolare la informazioni in maniera corretta e raggiungere così il maggior numero di persone. Vanno proprio in questa direzione le diciassette slide riepilogative sugli effetti che il vaping ha e può avere sulla salute. Un lavoro di sintesi che non tradisce pregiudizi: i contenuti infatti sono oggettivi e riepilogano le maggiori evidenze scientifiche riscontrate sino ad oggi in particolar modo sul sistema respiratorio. Le conclusioni sono affidate ad un messaggio definito importante dagli stessi ricercatori: “Promuovere un ulteriore accesso alle ecigs può ridurre i rischi di patologie e ridurre i danni“.
Per consultare in maniera rapida e puntuale le 17 diapositive curate dal Coehar è sufficiente collegarsi al sito della Lega italiana antifumo.