CONDIVIDI

di Barbara Mennitti

Sono grato agli onorevoli Alessia Rotta e Sergio Boccadutri per la forte presa di posizione e l’impegno a favore dell’intero comparto del vaping”. Parole di Mosè Giacomello, presidente di Vapitaly, la più importante fiera europea dedicata alla sigaretta elettronica per numero di visitatori. “Il loro impegno a presentare a breve un ordine del giorno, avrà l’obiettivo di salvaguardare il mercato in attesa degli emendamenti soppressivi e potrebbe rappresentare un punto di svolta nella lunga battaglia per il riconoscimento del settore e della professionalità degli operatori del mondo del vaping”.
Vapitaly è una realtà ormai consolidata nel panorama europeo, punto di incontro di tutti i rappresentanti della filiera e degli stakeholders di settore. Nell’ultima edizione, Vapitaly ha ospitato il sottosegretario Benedetto Della Vedova e il senatore Giampiero Dalla Zuanna per un confronto tra il comparto del vaping e il mondo istituzionale.
Il settore – continua Giacomello – è in forte crescita e attualmente dà lavoro ad oltre 10mila persone – 30mila persone indirettamente – per un volume d’affari di oltre 600milioni di euro e un panorama di consumatori nazionali di circa 1,3 milioni, compresi gli svapatori occasionali. L’emendamento Vicari inserito nella legge di stabilità e l’assurda tassazione, purtroppo confermata dalla Consulta anche sui liquidi senza nicotina, rischiano di mettere in ginocchio questo comparto e di farlo sparire. Per questo è importante essere presenti – conclude Mosè Giacomello – la mattina di mercoledì 29 novembre, alla manifestazione che l’intero mondo del vaping ha organizzato a Roma, davanti a Montecitorio. Far sentire la nostra voce è fondamentale“.