CONDIVIDI

di Stefano Caliciuri

Parla bene ma razzola male la Svizzera. Mentre a Ginevra è in corso l‘ottava conferenza delle parti sul controllo del tabacco, il governo elevetico non ha ancora ratificato la convenzione quadro dell’OMS oggetto della settimana di incontri e discussioni.
Con Andorra, Liechtenstein e Principato di Monaco, la Svizzera è infatti uno degli ultimi paesi europei a mancare all’appello. Qualche giorno fa, il capo della segreteria della Convenzione, Vera Luiza da Costa e Silva, ha dichiarato che era “vergognoso” che la Svizzera non fosse parte dell’accordo. Ha inoltre aggiunto che la volontà politica della Svizzera non è stata all’altezza di contrastare per l’industria del tabacco. Sarà solo un caso che a non ratificarla, oltre al Paese alpino, ci sono anche alcuni paradisi fiscali europei?