CONDIVIDI

È in distribuzione da oggi il numero 8 del bimestrale Sigmagazine. Svapo & Regime è il titolo scelto l’edizione di maggio-giugno 2018 e, infatti, grande spazio è dedicato al nuovo panorama del settore del vaping. Il Decreto direttoriale delle Agenzie delle dogane e dei monopoli per l’autorizzazione alla vendita, pubblicato alla fine dello scorso marzo e destinato a cambiare la vita dei negozianti di sigarette elettroniche, viene esaminato sotto molteplici aspetti. Oltre al direttore Stefano Caliciuri, se ne occupano infatti Stefano Caldarone, dottore commercialista, e Alberto Gava, avvocato. E mentre il primo evidenzia tutte le difficoltà che l’introduzione del criterio di prevalenza per avere e mantenere l’autorizzazione alla vendita comporterà per i negozianti, il secondo traccia una valutazione generale del decreto, pur evidenziandone alcune criticità.
Ancora legge nell’articolo dell’avvocato penalista Nicola Capozzoli, che entra nel merito del reato di contrabbando applicato ai liquidi da inalazione e dei sequestri operati dalla Guardia di finanza nei mesi scorsi. Un articolo tutto da leggere perché lascia molte speranze agli operatori coinvolti dagli ultimi sequestri.
Di salute si occupano, invece il professor Riccardo Polosa, il biochimico e farmacista Fortunato Francia e Barbara Mennitti. Il docente catanese, prendendo spunto da un recente dibattito organizzato presso la sede di Bruxelles del Parlamento europeo, evidenzia come la sigaretta elettronica debba entrare prepotentemente nell’agenda europea. “Promuovere un ulteriore accesso allo svapo – scrive Polosa – può ridurre il rischio e invertire i danni da fumo”. Anche Francia nel suo contributo chiede allo Stato italiano un cambiamento di prospettiva sul vaping: da un punto di vista esclusivamente fiscale a uno che prenda in considerazione i vantaggi per la salute del cittadino. Perché, come rilevato da uno studio statunitense riportato da Mennitti, il saldo per la salute pubblica dell’introduzione della sigaretta elettronica è ampiamente positivo.
Due finestre sul mondo si aprono grazie alla nuova rubrica Svapoworld, che raccoglie le principali notizie e curiosità sul vaping intorno al globo, e al contributo di Pierluigi Mennitti, giornalista che scrive da Berlino, che passando dall’Europa all’Africa, dall’Asia all’Oceania evidenzia un paradosso: più è alto il numero dei fumatori, più sono restrittive le leggi sul vaping. Roberto Migani guida i lettori alla riscoperta di una funzione che sta tornando alla ribalta, il controllo della temperatura, mentre Elisa Nicolis, nella sua rubrica Lo svapo nel bicchiere svela i segreti della preparazione e dell’abbinamento di un coloratissimo Sun Rosé. L’inserto centrale del numero, infine, è dedicato alla fiera internazionale del vaping Vapitaly, che aprirà le porte a Verona fra poco più di una settimana.