CONDIVIDI

(tratto da Sigmagazine bimestrale, #3 luglio agosto 2017)

Per chi ha la passione del vaping il periodo estivo può essere un’ottima occasione per approfondire il tema, visto che ormai iniziano ad essere disponibili diversi titoli sull’argomento. Ecco dunque cinque suggerimenti fra saggistica e narrativa per ripercorrere le tappe del vaping e, allo stesso tempo, avere una biblioteca essenziale.
Come smettere di fumare con la sigaretta elettronica di Cosimo Colasanto (2013, Editori Internazionali Riuniti). Pensato e pubblicato nel pieno del boom dell’ecig, l’agile volume del giornalista del Sole24Ore rappresenta un vademecum per chi si approccia al vaping. Vi trovano risposta tutte le domande dei neofiti e, sebbene alcune nozioni siano inevitabilmente un po’ datate, è ancora consigliabile ai principianti e ai nostalgici.
La sigaretta elettronica, un’alternativa al tabacco? di Jean-François Etter (2013, Gruppo Editoriale Armenia). Il volume del professore di Salute pubblica presso la Facoltà di medicina dell’Università di Ginevra rappresenta tuttora una pietra miliare nel panorama, vista anche la statura internazionale dell’autore. Naturalmente il tema è affrontato prettamente in chiave medico-scientifica, ma non mancano considerazioni di natura pratica, economica e sociologica. È certamente tra i volumi che non possono mancare nella biblioteca degli operatori di settore. La Compagnia del Vapore di Alessandro Sponzilli (2015, Yume Edizioni). È la storia del successo di Marcello, Roberto, Umberto, Paolo e Davide e della loro azienda. E se i nomi vi dicono qualcosa, è perché si tratta della storia di Puff romanzata con ritmo dal giornalista Sponzilli. Lettura divertente, soprattutto – ma non solo – se si conoscono i protagonisti. Leggendolo si impara anche che non è prudente fare arrabbiare Umberto Roccatti che, almeno in sogno, si vendicherà. Storia della sigaretta elettronica tra lobby, politica e salute di Stefano Caliciuri (2016, Historica Edizioni). Il direttore di Sigmagazine delinea la “rivoluzione culturale e di costume” del vaping facendo parlare i protagonisti e raccontando gli avvenimenti che ne hanno segnato la storia, riportando dati scientifici, aspetti normativi, ricorsi e sentenze. Senza risparmiare critiche né indulgere alla celebrazione, questo volume offre una visione d’insieme sistematica della storia dell’ecig in Italia.
La diva nicotina di Ian Gately (2016, Donzelli Editore). Si tratta dell’edizione italiana curata da Carlo Sacchetto di un’opera del 2001 in cui l’autore analizza i ruoli che il tabacco ha rivestito nella nostra cultura dal punto di vista del costume, sociale, politico ed economico. Probabilmente il volume più completo e dettagliato, ricco di aneddoti storici, mai pubblicato sino ad ora. La nicotina è una musa seducente o una strega che rende schiavi? Una domanda che può interessare anche i vaper e infatti nella postfazione di Sacchetto trova un piccolo spazio anche la sigaretta elettronica.
© Riproduzione riservata – Best Edizioni