CONDIVIDI

di Pierluigi Mennitti

Usa – Senatore chiede divieto di aromi dolci e gourmet per i liquidi
Prosegue soprattutto negli Stati Uniti l’offensiva contro l’uso della sigaretta elettronica da parte dei minori, nonostante gli studi socio-sanitari in materia rilevino la marginalità di tale problema. Ma dal punto di vista mediatico l’allarme funziona: e in questi casi risulta difficile distinguere interessi e ragioni che muovono i fili di campagne del genere. L’ultima proposta è giunta dal senatore Usa Charles Schumer, secondo il quale la Food and Drug Administration dovrebbe immediatamente vietare gli aromi dolci o gourmet nei liquidi per ecig. Sarebbe la via giusta per limitare l’attrattiva del vaping per i giovanissimi. Molte ricerche mediche ritengono invece che proprio la gradevolezza degli aromi sia un incentivo per chi intende smettere di fumare, contribuendo a ridurre il danno alla propria salute.

FranciaMercato del vaping in crescita ma dipendente da studi sulla salute e politica
Il mercato del vaping non è in declino ma è certamente instabile. La sua fortuna è molto legata al tipo di studi che vengono resi pubblici da istituzioni più o meno serie sugli effetti dei liquidi sulla salute. In questa fase la situazione è favorevole. Lo ha detto Thomas Martin, il capo della catena di negozi francesi Oh Vapoteurs diffusi principalmente nella regione della Gironda. Un’altra variabile decisiva per la crescita o lo stallo del settore è, secondo Martin, il tipo di politiche adottate dai governi. Vale per la Francia ma vale soprattutto per l’Italia, dove il settore non ha ancora digerito il pesante intervento del governo nella fase finale della scorsa legislatura.

FranciaProcura apre inchiesta contro aziende del tabacco per truffa
La procura della Repubblica di Parigi ha aperto un’inchiesta nei confronti di quattro aziende del tabacco dopo la denuncia presentata dal Comitato nazionale contro il tabagismo (Cnct). L’accusa nei confronti degli industriali del tabacco è di aver manipolato i livelli di catrame e di nicotina per mezzo della perforazione dei filtri delle sigarette.

GermaniaUfficio del Bundestag valuta le tasse su ecig in Ue, l’Italia casca male
Un’analisi di un ufficio del Bundestag (il parlamento tedesco) realizzato lo scorso marzo – ma venuto alla luce solo in questi giorni – mette ancora una volta il dito nella piaga delle politiche di tassazione sul settore del vaping in Italia. Si tratta di un rapporto del Servizio scientifico del parlamento tedesco (il Wissenschaftliche Dienst des Bundestages), un ufficio che fornisce ai parlamentari dati e informazioni su argomenti di natura tecnico-scientifica, sulla tassazione nei paesi europei di tabacchi e (per la prima volta) dei liquidi per i device elettronici. La ricerca evidenzia come solo nove dei 28 Stati membri dell’Unione Europea prevedano una tassazione straordinaria: Italia, Portogallo, Romania, Slovenia, Lettonia, Ungheria, Finlandia, Grecia e Croazia. “Quel che appare con evidenza – sottolinea con obiettività lo studio – è che, Italia a parte, si tratta di Stati di piccola dimensione e con pochi abitanti“. Il rapporto cita anche l’opinione di un esperto, Volker Stendel dell’associazione che rappresenta la comunità dei vapers, secondo cui “tassare un prodotto che può contribuire alla riduzione del consumo di tabacco contraddice l’obbligo degli Stati di salvaguardare la salute“. Un monito che Stendel rivolge anche alla Commissione europea di Bruxelles.

UsaIllinois, verso divieto vendita ecig a minori di 21 anni
Il Senato dello Stato americano dell’Illinois ha adottato un provvedimento che innalzerà l’età minima da 18 a 21 anni per poter consumare prodotti di tabacco o sigarette elettroniche.

BelgioSui treni vietato fumare e svapare
Sui treni belgi è in vigore il divieto di utilizzare la sigaretta elettronica, esattamente come quello di fumare sigarette tradizionali o altri prodotti di tabacco. Fumo o vapore non fa dunque alcuna differenza. Lo ha ribadito in settimana una nota della società Sncb che gestisce le ferrovie belge, aggiungendo che negli ultimi quattro anni sono state elevate 176 multe a viaggiatori che svapavano a bordo dei convogli.

SvizzeraPronto a decollare il segmento di mercato dei liquidi con nicotina
In seguito alla decisione del tribunale amministrativo federale di autorizzare importazione e vendita dei liquidi con nicotina, di cui abbiamo abbondantemente parlato nella scorsa rubrica di Svapoworld, si attende un rapido decollo di questo particolare segmento di mercato. Lo riporta la stampa della repubblica alpina, rivelando come nelle prossime settimane una serie di prodotti inonderanno il mercato coprendo il vuoto finora creato dalla legislazione. Oltre che per i produttori, è una buona notizia per chi è impegnato sul versante della salute: molti operatori sanitari sono convinti che i liquidi con nicotina potranno attirare sul mercato meno dannoso del vaping quei fumatori che finora non erano riusciti ad abbandonare il tabacco con altri metodi alternativi.

Unione europeaContrabbando, nel 2016 sequestrate 3,6 miliardi di sigarette
Ammonta alla cifra di 3,6 miliardi il numero delle sigarette sequestrate nell’Unione Europea nei dodici mesi del 2016. È l’ultimo dato disponibile, fornito dall’Olaf, l’ufficio europeo per la lotta antifrode. Si tratta in totale di 362.300 casse sequestrate. Interessante anche la suddivisione geografica dei sequestri. Al primo posto, con 73.900 casse confiscate risulta la Polonia, che soffre i confini con Ucraina e Bielorussia – vere e proprie autostrade delle “bionde”, seguita da Grecia (54.600), Regno Unito (42.400), Spagna (31.700), Lituania (28.100), Francia (26.000) e Italia (24.200). Quando si parla di tabacco, l’attenzione è ormai concentrata sulle conseguenze per la salute dei consumatori, tralasciando di raccontare la piega del crimine legato al contrabbando.

Gran Bretagna/GermaniaSuccesso italiano nelle fiere europee
Bilancio positivo per i produttori italiani nelle fiere di settore che si stanno susseguendo in questa primavera europea. Su Sigmagazine i report dagli appuntamenti più recenti, quello di Birmingham in Gran Bretagna e quello di Stoccarda in Germania .

ItaliaSale la febbre per il Vapitaly di Verona
Proseguono le indiscrezioni sugli eventi che accompagneranno l’attesissima fiera del vaping italiana di Verona, il Vapitaly 2018 in programma da sabato 19 a lunedì 21 maggio. Tra gli ospiti musicali assicurata la presenza di Jeffrey Jey, voce degli Eiffel 65, band da oltre due milioni di dischi venduti negli Stati Uniti, colonna sonora della fine degli anni Novanta ma ancora tra le hit delle serate estive dei nostri giorni.