Testata giornalistica destinata agli operatori del settore delle sigarette elettroniche - Registrazione Tribunale di Roma: 234/2015; Registro Operatori della Comunicazione: 29956/2017 - Best Edizioni srls, viale Bruno Buozzi 47, Roma - Partita Iva 14153851002
navigazione Tag

intergruppo parlamentare

La fine ingloriosa dell’intergruppo parlamentare sigarette elettroniche

Era stato annunciato in pompa magna. Un aggregato di interesse transpartitico in grado di rappresentare le istanze della filiera della sigaretta elettronica. Dopo due anni di attività non solo ai dieci componenti iniziali non se ne sono aggiunti altri, ma addirittura i suoi membri sono stati falcidiati dalle liste elettorali delle Politiche 2018. Il bilancio […]

La sigaretta elettronica entra al Senato per la riduzione del rischio

La sigaretta elettronica è il primo strumento a favore della riduzione del danno e dei rischi del tabacco. Ma affinché questo possa essere seriamente preso in considerazione anche dalle istituzioni occorre l’unità di tutti gli stakeholder con il supporto di comunità scientifica e classe politica. E’ la tesi conclusiva del convegno organizzato da Anafe in […]

Anafe apre dialogo istituzionale su politiche di riduzione del danno

Si parlerà di riduzione del danno nel convegno organizzato da Anafe in collaborazione con l’Intergruppo parlamentare per la sigaretta elettronica. L’incontro, che si terrà martedì 3 ottobre presso la sala Zuccari del Senato della Repubblica, si intitola appunto “Un futuro senza sigarette, la riduzione del danno fra consapevolezza e informazione”. L’intervento di apertura sarà affidato […]

Vapit risponde a Intergruppo: “Fai-da-te legittimo, la tassa no”

All'intergruppo parlamentare che ha lamentato il mancato introito preventivato derivante dall'imposta sulle sigarette elettroniche anche a causa di acquisti di prodotti esteri e fai da te risponde Vapit, l'associazione dei consumatori: "Non viene infranta alcune legge ma soprattutto il vapore non è tabacco, sarebbe come tassare l'acqua per il consumo di alcoolici".

“Vapore non è fumo”: l’intergruppo ecig accoglie la petizione

Giornata storica per il vaping italiano: nasce l'intergruoppo parlamentare sulla sigaretta elettronica. I primi cinque aderenti: Ignazio Abrignani, Sebastiano Barbanti, Filippo Busin, Aris Prodani e Mario Sberna. La petizione "Vapore non è fumo" è stata consegnata ricevendo il plauso dei parlamentari: "Iniziative volte ad unire siano sempre benvenute".

Vapore non è fumo: adesso non bisogna fermarsi

Da Rita Bernardini, a Jacques Le Houezec, da Philippe Poirson ai produttori, distributori e negozianti. E ovviamente i vapers. Ma non bisogna fermarsi ora, ogni firma è una persona che chiede alle istituzioni di avere un occhio di riguardo per la salute pubblica. E arrivare finalmente alla consapevolezza che "vapore non è fumo".