Testata giornalistica destinata agli operatori del settore delle sigarette elettroniche - Registrazione Tribunale di Roma: 234/2015; Registro Operatori della Comunicazione: 29956/2017 - Best Edizioni srls, viale Bruno Buozzi 47, Roma - Partita Iva 14153851002

L’unione fa la forza: associazione unitaria tra Francia e Uk

Produttori e distributori di ecig di Francia e Regno Unito danno vita ad un'unica sigla associativa transnazionale nella convinzione che il vaping potrà contare qualcosa nelle sedi legislative soltanto con la forza dei grandi numeri. Sono così oltre 500 le aziende rappresentate dalla nuova associazione.

Svezia, negoziante ecig mette il governo al muro

Accolto in terzo grado il ricorso di un rivenditore di sigarette elettroniche al quale era stato imposto di abbassare le serrande poiché "i dispositivi da vaporizzazione sarebbero strumenti medicali". La Corte suprema smentisce il governo e "liberalizza" la vendita.

Obiettivo dichiarato: almeno un convegno all’anno

Sovape la nuova associazione francese fondata dal tabaccologo Jacques Le Houezec, in seguito al successo del primo Sommet de la vape svoltosi lo scorso 9 maggio a Parigi, intende promuovere l'ecig soprattutto come strumento di riduzione del rischio da danni di tabacco.

Regno Unito, il futuro della Tpd è nelle mani dei Lord

La mozione presentata da Lord Callanan alla Camera dei Lord chiede l'annullamento della legge di recepimento della Tpd. La decisione dei lord inglesi rischia di creare un corto circuito fra Regno Unito e Unione europea a pochi giorni dal referendum sulla Brexit.

Slovenia, governo vuole tassa su sigarette elettroniche

Nel corso di una conferenza stampa il ministro Mateja Vraničar Erman ha annunciato che il governo sta studiando l'ipotesi di introdurre una tassazione aggiuntiva sulle sigarette elettroniche a decorrere dal prossimo 20 maggio. L'iter legislativo però è ancora in alto mare.

Ospedale inglese apre le porte al vaping

Il Nottingham University Hospitals NHS Trust revoca il divieto di uso di ecigarette nelle sue pertinenze emanato nel 2014. La decisione è stata presa alla luce delle prove che dimostrano che le sigarette elettroniche siano molto meno dannose del tabacco

Corea del Sud, boom della sigaretta elettronica: +300%

L’uso della sigaretta elettronica in Corea del Sud ha registrato un forte incremento da quando il prezzo delle sigarette tradizionali e del tabacco è stato quasi raddoppiato. L’intento del governo era scoraggiare il tabagismo ed infatti molti coreani si sono rivolti alla meno dannosa alternativa del vapore.

Stati Uniti calano la mannaia: migliaia di prodotti a rischio

Tutti i prodotti del vaping messi in commercio dopo il 15 febbraio 2007 dovranno essere registrati e certificati. Un obbligo che va a incidere pesantemente sul futuro del settore a stelle e strisce. Le migliaia di prodotti in commercio dovranno essere certificati entro 24 mesi. Divieti per minori e restrizioni nella vendita.

Austria chiude le frontiere anche sul vaping

Regole valide anche per i liquidi senza nicotina. Saranno vietate le vendite on line e la promozione dei prodotti del vaping anche attraverso pagine sui social network, video, articoli giornalistici, blog. Commercio consentito soltanto in negozi specializzati ma col divieto di far testare i prodotti.